4° Corso Operatori di Sportello Antiviolenza

 

Il 4° Corso Operatori dello Sportello di Ascolto - "Violenza: ricerca delle cause e rete territoriale di supporto" ha l'obiettivo di far comprendere il fenomeno della violenza e particolarmente di quella sulle donne e sui minori e formare personale che vogliano collaborare con gli sportelli antiviolenza per il recepimento delle richieste di aiuto e per la valutazione dei bisogni personali e sociali.
Gli argomenti vengono approfonditi con particolare riferimento ai possibili interventi sulle cause e su tutti quei fattori che concorrono a scatenare atti e comportamenti violenti. Prevenire le cause e cercare di rimuoverle è un lavoro paziente che richiede la comprensione dei comportamenti e delle trasformazioni sociali e del mondo del lavoro, delle dinamiche familiari e lavorative, nonché l'acquisizione di competenze sulla scuola e sul mondo giovanile. Obiettivo non è quello solo della sola denuncia a fatti avvenuti, ma di stroncare il fenomeno della violenza sul nascere, impendendo l'insorgere di nuovi comportamenti violenti.
Spesso i fatti drammatici si scatenano in realtà familiari degradate o fratturate, caratterizzate da vecchie e nuove povertà, dal disagio economico, dalla disabilità e dalle dipendenze. Si registrano anche in rete, laddove molti giovani sono esposti ad atti di bullismo di gruppo o di cyberbullismo.
Un operatore dello sportello di ascolto deve saper comprendere le situazioni ed i bisogni, valutare insieme al suo gruppo di lavoro le azioni possibili in una logica di conoscenza profonda della rete territoriale di supporto, al fine di utilizzare principalmente i servizi esistenti, senza duplicazioni. Deve conoscere il funzionamento dei servizi sociali, gli ambiti di intervento delle forze dell'ordine, le azioni legali possibili ed il funzionamento degli uffici dei minori e dei Tribunali dei minori. Deve inoltre conoscere i percorsi di cura e di supporto, il lavoro dei professionisti psicologi e psichiatri e le varie modalità di ascolto praticate nei diversi contesti, con taglio teorico-pratico.

A fine corso verrà rilasciato un attestato rilasciato dal Polo Universitario Sabina Universitas che patrocina l'iniziativa.

Il Centro Antiviolenza Angelita per il contrasto della pedofilia e della violenza sui minori è un progetto di volontariato professionale promosso dal Rotary Club Rieti con il Lions Club Rieti Flavia Gens e Rieti Varrone, con la AUSL Rieti Servizio Materno Infantile, con La Provincia di Rieti, la Croce Rossa Comitato Provinciale di Rieti, il Comune di Rieti, il Garante dell'Infanzia della Regione Lazio, il Circolo Didattico "Marconi Sacchetti Sassetti", il Liceo Psico Socio Pedagogico "Elena Principessa di Napoli" e con il patrocinio del Polo Universitario Sabina Universitas di Rieti.

Domanda di partecipazione

Allegati
Manifesto/Programma del Corso

 

Seguici su:

Seguici su Facebook
Seguici su Twitter!

JOB | Ricerca Lavoro
  Visita la Sezione JOB, per cercare lavoro in Italia ed all'estero.

Campus Rieti

campus.rieti.itCampus.rieti.it raccoglie notizie e contenuti provenienti dagli organi di informazione locali, nazionali ed internazionali, ma è anche uno spazio in cui gli studenti hanno l'opportunità di condividere il proprio sapere inviando articoli, segnalando notizie, suggerendo soluzioni o descrivendo le proprie esperienze.
Disponibile anche una App compatibile con iPhone, iPod touch e iPad.

Site Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla nostra sezione Cookie Policy.

Accetto i cookie da questo sito